Dalle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Ros e del Comando Provinciale di Trapani,coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, stanno effettuando delle perquisizioni nei confronti di 25 indagati ritenuti a vario titolo fiancheggiatori e favoreggiatori della latitanza di Matteo Messina Denaro . Contestualmente è stato eseguito il fermo di indiziato di delitto di un esponente di spicco della famiglia di cosa nostra di Mazara del Vallo, indagato per associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori e violazione degli obblighi riguardanti la sorveglianza speciale

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rifiuti Roma, Regione pronta a prorogare i permessi ai tmb Salario e Rocca Cencia

next
Articolo Successivo

Fabrizio Corona aggredito mentre girava servizio nel “boschetto della droga” a Milano: “Preso a pugni e derubato”

next