È morto dopo una lunga malattia all’età di 72 anni lo scrittore e traduttore Tullio Dobner: per 30 anni, quasi ininterrottamente  dal 1983 al 2012, ha tradotto in italiano i libri di Stephen King. L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla moglie Raffaella e dalla figlia Cecilia. I funerali si terranno mercoledì 21 novembre, alle ore 14.30, nella chiesa parrocchiale San Gregorio di Basiano, nel milanese.

Dal 1969 ad oggi, Dobner ha tradotto dall’inglese quasi 500 libri ed era specializzato nei generi letterari poliziesco, horror, western e fantascienza. Per Sperling e Kupfer, l’editore italiano di King, ha tradotto oltre una quarantina di romanzi del re dell’horror all’americana, da “Cujo” del 1983 a “La leggenda del vento” del 2012, passando, tra i tanti, per “Misery”, “Il miglio verde” e “Cuori in Atlantide”.

I principali editori per cui Dobner ha lavorato sono stati Mondadori, Rizzoli, Longanesi, Bompiani, Sonzogno, Sperling & Kupfer, Frassinelli, Newton Compton, Peruzzo e Euroclub. Per Mondadori ha tradotto una decina di romanzi di John Grisham, il maestro del legal thriller. Tra gli altri autori tradotti dall’inglese figurano David Baldacci Ford, Clive Barker, Lawrence Sanders, Jonathan Kellerman, Sidney Sheldon, Elmore Leonard, Peter Straub e Robert Ludlum.