Il talentuoso surfista australiano Russell Bierke affronta per la prima volta le gigantesche onde di Nazaré in Portogallo, cavalcandone una alta quasi venti metri. L’atleta sembra avere il completo controllo ma in pochi istanti viene travolto dal gigantesco muro d’acqua. Giusto il tempo di riemergere per prendere una boccata d’ossigeno che il surfista viene raggiunto da una seconda ondata. Il collega brasiliano Lucas “Chumbo” Chianca a bordo di una moto d’acqua, riesce a raggiungerlo a fatica e trarlo in salvo a riva. Stordito e un po’ acciaccato Bierke uscirà miracolosamente incolume dallo spaventoso incidente

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mario Balotelli, lo sfogo contro i razzisti su Instagram: “Siete la parte malata del mondo. Vi meritate di vivere soli”

next
Articolo Successivo

Calcio, l’attaccante coglie l’attimo perfetto e beffa gli avversari così: la scena è comica

next