Matteo Renzi? Un fuoriclasse, il migliore tra i presidenti del Consiglio che ho visto”. Comincia così l’intervista di Oscar Farinetti, in onda su Nove venerdì 2 novembre alle 23, ospite de La Confessione di Peter Gomez. “Io partirei da una sua dichiarazione: ‘Ho conosciuto tanti politici, ma solo un fuoriclasse: Matteo Renzi’. Lo direbbe ancora?”, chiede il giornalista. “Sì, è un fuoriclasse, non c’è nessun dubbio – risponde il patron di Eataly – Secondo me è stato il più bravo presidente del Consiglio tra quelli che ho visto io funzionare, un ottimo sindaco, un buon politico”. Gomez, però, ribatte: “Se fosse stato un fuoriclasse, visto che faceva il politico, forse non sarebbe caduto così presto”. Farinetti è convinto: “Per me la definizione di fuoriclasse o no è fare i bei gol, Maradona è un fuoriclasse, poi è caduto per i suoi vizietti”. “Io ricordo anche tanti autogol – continua il direttore de Ilfattoquotidiano.it – Non è un autogol dire: ‘Io non sono come gli altri, se perdo il referendum lascerò la politica’?”. “Sì, apprezzo quelli che si dimettono”, chiosa Farinetti.

“La Confessione” è un programma di Loft Produzioni per Discovery Italia. NOVE è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9. Per rivedere le puntate della prima stagione e quelle della seconda, abbonati alla piattaforma iloft.it.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5S, Giulia Sarti: “In caso di condanna, le dimissioni di Virginia Raggi sono un atto dovuto”

next
Articolo Successivo

La Confessione, Oscar Farinetti su Nove: “Scioccato dal modo di governare di Di Maio, festeggia il deficit e l’assistenzialismo”

next