È indagato per una serie di reati Salvatore Mannino, l’imprenditore di Lajatico, in provincia di Pisa, scomparso lo scorso settembre e ritrovato privo di memoria in Scozia il 19 ottobre. Non è ancora chiaro però quali siano i reati contestati. Secondo l’Ansa il 52enne sarebbe accusato di procurato allarme e violazione degli obblighi di assistenza familiare, mentre per il Corriere della Sera l’accusa sarebbe di simulazione di reato. L’uomo ha infatti quattro figli, di cui tre minorenni, e dal giorno in cui è stato ritrovato a Edimburgo, ricoverato in un ospedale dopo essere svenuto nella chiesa di St. Gilles, ha sempre sostenuto di non riconoscere la famiglia e di non sapere l’italiano, parlando solo un inglese elementare.

Il sospetto, come riporta il Corriere, è che l’uomo si sia inventato tutto. Una farsa che, al momento, non ha ancora un movente definito, ma che ha insospettito anche la procura di Pisa, spingendola ad aprire un fascicolo. Ivo Gronchi, legale che assiste la moglie di Mannino e che per primo aveva dato la notizia del suo ritrovamento in diretta a Chi l’ha visto?, ha spiegato di non aver avuto informazioni certe sulle indagini, precisando che sarà però un altro avvocato a difendere l’imprenditore. Il sospetto che Mannino finga non è solo degli investigatori. Una volta tornato in Italia, infatti, l’imprenditore è stato ascoltato da alcuni psichiatri che hanno espresso dubbi sul suo racconto. Dubbi che cominciano a insinuarsi anche tra i familiari, ignari del motivo che abbia spinto l’uomo a costruire la probabile messinscena.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Belluno, vasto incendio nell’Agordino: in azione canadair. Salvati due escursionisti bloccati in quota

prev
Articolo Successivo

Monza, 18enne minaccia di morte e perseguita l’ex ragazza: arrestato

next