Quanto odio serve, e quanta crudeltà, per far dire a uno dei carabinieri che hanno arrestato Stefano Cucchi: “Magari morisse. Li mortacci sua!”.

E quanto odio serve, e quanta crudeltà, al branco di San Lorenzo per avvelenare e stordire con la droga Desirée, una ragazzina di sedici anni, poi violentarla, fino a ucciderla?

E quanto odio serve ai supporter della Juventus per immaginare, nel giorno del derby, di confezionare due striscioni che inneggiano alla sciagura di Superga, alla morte di una intera squadra?

E quanta ipocrisia, oppure odio?, serve anche ad Andrea Agnelli, il presidente della Juventus, per far finta di non capire, di non vedere, di non sapere?

Quanto odio serve per poter essere così crudeli?

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marzia Bisognin, la youtuber che va dalla bolla alla vita

next
Articolo Successivo

Rai, di tutto ma di meno: le nomine sono frutto della testa di Salini o di Lega e M5s?

next