Quanto odio serve, e quanta crudeltà, per far dire a uno dei carabinieri che hanno arrestato Stefano Cucchi: “Magari morisse. Li mortacci sua!”.

E quanto odio serve, e quanta crudeltà, al branco di San Lorenzo per avvelenare e stordire con la droga Desirée, una ragazzina di sedici anni, poi violentarla, fino a ucciderla?

E quanto odio serve ai supporter della Juventus per immaginare, nel giorno del derby, di confezionare due striscioni che inneggiano alla sciagura di Superga, alla morte di una intera squadra?

E quanta ipocrisia, oppure odio?, serve anche ad Andrea Agnelli, il presidente della Juventus, per far finta di non capire, di non vedere, di non sapere?

Quanto odio serve per poter essere così crudeli?

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marzia Bisognin, la youtuber che va dalla bolla alla vita

next
Articolo Successivo

Rai, di tutto ma di meno: le nomine sono frutto della testa di Salini o di Lega e M5s?

next