“Un “rospo da ingoiare” pur di non perdere “l’occasione di stare al governo”. Così i militanti del Movimento 5 stelle, arrivati al Circo Massimo di Roma per la due giorni di Italia 5 stelle, definiscono l’intesa con la Lega.  Soprattutto alla luce dei contrasti sul condono e sul decreto fiscale. “Bisogna stare attenti, dobbiamo controllare. Sappiamo chi è Salvini, non ci fidiamo. In passato ha permesso di tutto al governo Berlusconi“. Eppure le tensioni degli ultimi mesi e i compromessi sembrano non aver scalfito la fiducia che la base nutre in Di Maio. Anche se molti avvertono: “Puntiamo i piedi sui nostri principi e non facciamoci scavalcare da idee anche malsane”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Italia 5 stelle, Castelli: “Nel Dl fiscale non c’è nessun condono. I giornali raccontano bugie”

next
Articolo Successivo

Manovra, “piace al 59% degli italiani. Pace fiscale ok per elettori M5s. Misura più gradita? Taglio alle pensioni d’oro”

next