L’ALBERO DEI FRUTTI SELVATICI  di Nuri Bilge Ceylan. Con Aydin Doğu Demirkol, Murat Cemcir,  Bennu Yildirimlar Turchia/Fr/Germ/Bulg 2018. Durata: 188’. Voto 4/5 (AMP)

“Ogni cosa che nasconde un padre riappare un giorno nel figlio”. Basterebbe questo a delineare la profondità della “commedia umana” firmata dal grande maestro turco, pluripremiato e sempre con merito. Storia lunga e larga, quella del padre & figlio sotto l’albero di pero di famiglia è un racconto universale, profondo, eterno. N.B. Non farsi spaventare dalla durata perché la melodia composta e suonata da Ceylan vibra nell’anima come nella coscienza.

INDIETRO

Film in uscita, da The Wife a L’albero dei frutti selvaggi: cosa ci è piaciuto e cosa no – TRAILER

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Zanna Bianca, Toni Servillo è la voce narrante: “Ricordo persino la casa dove ho letto il romanzo quando ero un bambino”

next
Articolo Successivo

Ora e sempre riprendiamoci la vita, Silvano Agosti “filma” 10 anni di proteste, cortei e storie

next