Quasi 60 iniziative, tra incontri, seminari, eventi culturali e tavole rotonde. Filippo Miraglia, componente della Presidenza nazionale Arci, ha presentato a Roma la quarta edizione del festival delle culture mediterranee, Sabir (organizzato insieme ad Acli, Caritas e Cgil), che si terrà a Palermo dall’11 al 14 di ottobre. Un appuntamento all’insegna dell’accoglienza, dell’integrazione e della libera circolazione, “in un momento in cui – come dicono gli organizzatori – il governo punta il dito contro i migranti”.
“La nostra iniziativa è controcorrente, visto che in Europa spira un vento xenofobo e razzista. Per questo cerchiamo di creare un’alternativa, proviamo a ribaltare l’egemonia di chi considera l’immigrazione un cavallo di battaglia fatto di paura e cattiverie”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bologna, la polizia municipale va a lezione di antirazzismo. La sottosegretaria della Lega: “Assurdo e offensivo”

next
Articolo Successivo

Aiutare gli africani in Africa? Ecco qualche idea concreta

next