Una domenica di sfide e debutti con l’Auditel che alle dieci in punto ha fornito le proprie sentenze. Mara Venier si aggiudica la seconda sfida nel pomeriggio festivo ottenendo circa due milioni di telespettatori con il 15,8% di share, con un calo fisiologico di quasi un punto rispetto al debutto. Schierando ancora una volta Romina Power e affidandosi a Ferilli, Castellitto, Lopez, Solenghi, Magalli e non solo. A Domenica Live con una agguerritissima Barbara D’Urso, non riesce il sorpasso ma dimezza le distanze contro la sua amica Venier in sovrapposizione raggiunge il 13,4% di share un punto e mezzo in più rispetto a sette giorni fa. La gara si fa dunque ancora più calda.

Il contenitore domenicale di Rai1 mantiene la leadership, un programma che la Venier sembra portare tutto sulle sue spalle. La seconda puntata ha dovuto fare i conti con numerosi problemi tecnici: dall’audio, al pubblico rumoroso, a persone che passavano davanti alle telecamere, agli ospiti che entravano in ritardo con la conduttrice letteralmente spiazzata. A rendere ancora più paradossale il tutto un episodio raccolto dal FattoQuotidiano.it. La stuttura diretta Raffaella Sallustio avrebbe organizzato un collegamento da Milano con la stilista Lavinia Biagiotti ma l’ipotetica ospite da intervistare pare non ne fosse a conoscenza. Di conseguenza il collegamento è saltato ma i costi sono invece stati sostenuti, si parlerebbe di circa tremila euro. La Rai, attraverso l’ufficio stampa, fornisce invece versione diversa. La presenza della stilista, pianificata giorni prima, sarebbe stata sospesa per alcuni impegni dell’ospite non sostenendo costi per il mancato collegamento.

Sul fronte Mediaset Carmelita, così la chiamano i suoi fan, riesce a superare il 17% di share sul finale con Samantha Markle, sorella della principessa Megan. In contemporanea su Rai1 il debutto de “La prima volta”, il nuovo programma di Cristina Parodi, anche grazie al traino, tiene ottenendo 1.634.000 spettatori con il 13,64% di share. La sfida diretta viene vinta da Domenica Live con una distanza, sempre in sovrapposizione, del 3% di share.

In prima serata sulla prima rete del servizio pubblico il ritorno di “Che tempo che fa” ha incollato allo schermo 3.701.000 telespettatori con il 16,5% di share e nella seconda parte con “Il Tavolo” 1.979.000 e il 14,25% di share. Risultati di molto inferiori rispetto al debutto della scorsa stagione ma in linea con i dati ottenuti da Fazio con il passare delle settimane. Numeri che hanno permesso al conduttore savonese di vincere la serata. Massimo Giletti per il ritorno su La7 ha invece giocato la carta Jimmy Bennett che, numeri alla mano, ha funzionato: la prima puntata Non è l’Arena è stata vista da 1.267.000 spettatori con il 7,11% di share.