L’annuncio ufficiale verrà dato probabilmente solo martedì 25 settembre, giorno in cui è stata fissata una conferenza stampa da parte degli organizzatori, ma tutti gli indizi portano al fatto che la prossima edizione del Motor Show di Bologna non si farà. Inizialmente prevista con una formula “breve”, ovvero solo dal 6 al 9 dicembre prossimo, pare che la kermesse bolognese abbia dovuto fare i conti con le numerose defezioni da parte delle case automobilistiche. Che evidentemente non considerano più (ma da tempo ormai) strategico quello che è stato l’evento più tradizionale del motorismo made in Italy. C’è anche da considerare il pesante passivo, circa 1,7 milioni di euro, fatto registrare dall’edizione passata, quella del 2017. Voci di corridoio indicano pure che, in contemporanea alla comunicazione della soppressione dell’evento, potrebbe esserci quella di un nuovo appuntamento: un nuovo Motor Show, insomma, da tenersi in luglio a Modena, ovvero nel cuore della Motor Valley italiana.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Peugeot e-Legend, il prototipo old-style a emissioni zero – FOTO

prev
Articolo Successivo

Mercedes Classe V, un allestimento speciale per persone con disabilità – FOTO

next