Il 22 febbraio 1996 a bordo dello Space Shuttle Columbia, come colonnello dell’Aeronautica Militare partecipava alla missione STS-75 svolgendo, come primo astronauta italiano, il ruolo di ‘mission specialist’. Maurizio Cheli farà parte del Cda dell’Agenzia spaziale italiana. È quanto annunciato dal vicepremier Luigi Di Maio in un intervento sul blog delle stelle. “Come ministro dello Sviluppo Economico ho proposto a Maurizio Cheli, astronauta, aviatore e imprenditore, di entrare a far parte del Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), l’ente governativo che ha il compito di predisporre e attuare la politica aerospaziale italiana. Lui ha accettato e diventerà il primo astronauta a far parte del Consiglio di Amministrazione dell’Asi”.

Cheli, dice Di Maio, “ha un curriculum impressionante, esperienze professionali di altissimo livello nonché numerose onorificenze. Ha al suo attivo oltre 370 ore di attività spaziale e 5.000 ore di volo su oltre 100 diversi tipi di velivoli. Gli appassionati di Formula 1 si ricorderanno di lui perché nel 2003 Cheli ha pilotato l’Eurofighter Typhoon nella sfida con la Ferrari di Michael Schumacher vincendo per 2-1. Cheli è un’eccellenza italiana e il nostro governo ha deciso di valorizzare al massimo le sue competenze. Un piccolo passo per Maurizio Cheli, un grande passo per la meritocrazia in questo Paese. Finalmente le persone giuste al posto giusto. Facciamo i migliori auguri a Maurizio per il nuovo incarico!”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Puglia, il fuorionda dell’assessore Pd sulla ministra M5s Lezzi: “Da prendere a schiaffoni”

next
Articolo Successivo

Lupi, Firenze e il patto nel rifugio delle Dolomiti con il Trentino-Alto Adige: “Sì ad abbattimenti per difendere agricoltura”

next