Scontro al calor bianco a L’Aria che Tira Estate (La7) tra Francesca Donato, presidente dell’associazione Eurexit, e Riccardo Puglisi, professore associato di Economia all’Università di Pavia. L’economista osserva: “In Italia è vero che ci sono molte persone anziane, ma spendiamo pochissimo per i giovani. L’anomalia italiana è che spendiamo tanto per i pensionati ed esiste un grande conflitto generazionale, che qualcuno vuole mettere sotto il tappeto, per non parlare del fatto che il welfare italiano fa pochissimo per i giovani rispetto agli altri Paesi. Questo è il tema: stiamo parlando troppo di pensioni e soprattutto non stiamo parlando di un nodo cruciale che è la produttività italiana, che fa schifo“. Donato scuote la testa e obietta: “Non condivido affatto. Intanto, non c’è alcun conflitto generazionale, anzi proprio grazie alle pensioni oggi gli anziani sostengono i giovani e aiutano figli e nipoti disoccupati a sbarcare il lunario. La disoccupazione dei giovani non dipende di certo dalle pensioni, ma dal crollo della nostra economia, dal fallimento delle imprese e da tutto il resto”. “Ma dov’è che ha studiato lei, mi scusi?”, chiede più volte Puglisi. “Io ho studiato giurisprudenza a Padova e a Modena” – risponde Donato – “quindi se non le basta, si rivolga altrove”. “Eh, si vede. E non mi basta”, ribatte il docente, che viene rimbrottato dal conduttore, Francesco Magnani. “Se sento orrori in economia, io intervengo”, replica Puglisi. Donato continua: “Il dissesto dei conti dell’Inps è dovuto al fatto che il governo Prodi ha fatto confluire nella sua contabilità quella dell’Inpdap, che aveva degli ammanchi enormi, perché le pubbliche amministrazioni non versavano i contributi. Ora stiamo facendo pagare il conto di tutto questo agli attuali pensionati”. E chiosa: “Questa situazione non può continuare. Bisogna risolvere questo buco delle pensioni che è stato creato dallo Stato attraverso un intervento dello Stato“. “Ma cosa sta dicendo?”, chiede Puglisi. Il conduttore cerca di sedare sul nascere la polemica: “E’ inutile che io di nuovo la parola a Puglisi, perché lui e Donato continuerebbero a litigare senza consentirci di fare un passo avanti”. “Quale litigare, mi scusi?” – replica Puglisi – “Questa è incompetenza pura“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Vaccini, Grillo: “Depositata proposta di legge, previsto obbligo flessibile. Spingeremo metodo di raccomandazione ”

prev
Articolo Successivo

Ministro Costa fa visita a Mia, la cagnolina buttata in mare con un masso al collo: “Volevo salutarla di persona”

next