Con 312 voti favorevoli e 190 contrari la Camera ha approvato il decreto dignità. Il testo passerà adesso all’esame del Senato per l’approvazione definitiva. Al momento del via libera, è partito un boato d’esultanza tra i deputati M5s e della Lega, mentre tra i banchi del governo Di Maio riceveva le congratulazioni del ministro Fraccaro e dei sottosegretari. Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico è poi andato a ringraziare personalmente il capogruppo leghista Riccardo Molinari, prima di lasciare l’Aula di Montecitorio.