Uno sconosciuto l’ha aggredita alle spalle, poi l’ha spinta dietro un cespuglio e ha abusato di lei. È successo domenica sera, intorno alle 21, nella prima periferia di Reggio Emilia. La vittima è una ragazza di venti anni che è stata soccorsa dal 118 e trasportata in ospedale ferita e sotto choc. Subito è scattato il protocollo sanitario che si applica in caso di violenze sessuali. L”aggressore, probabilmente straniero, ha fatto perdere le sue tracce. Sulla vicenda indagano gli uomini delle volanti, della squadra mobile e della scientifica, che sono al lavoro per rintracciare possibili indizi utili a identificare lo stupratore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salerno, ubriaco fa irruzione in centro d’accoglienza e ferisce un migrante e un’operatrice. Contestato l’odio razziale

next
Articolo Successivo

Roma, rapinano un hotel e aggrediscono il portiere con la sua stampella: fermati due ventenni

next