“Non sono assolutamente d’accordo sull’idea di ripristinare i voucher. Sarebbe una presa in giro e porterebbe a un aumento dello sfruttamento e del precariato. Valuteremo anche se proporre un referendum per l’eventuale abolizione, come quello che lo scorso anno ha portato all’abolizione dei tre articoli del Jobs Act che avevano recepito la normativa sui buoni lavoro”. Così Maurizio Landini, membro della segreteria nazionale Cgil, a margine del Convegno Fillea-Cgil Lombardia su ‘Il rischio amianto nelle filiera delle costruzioni’ a Milano.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Decreto dignità, Gentiloni: “È un piccolo intervento che però mi preoccupa molto. Ostacola e scoraggia le imprese”

prev
Articolo Successivo

Ilva, c’è l’interpellanza urgente a Di Maio ma l’Aula sembra già in ferie. Banchi vuoti tra M5s, Lega, Pd e FI

next