Vincenzo Boccia a margine “Di Maio apre su incentivi ai contratti stabili? Positivo, bisogna lavorare sul merito delle cose. Aiutare e agevolare i contratti a tempo indeterminato e ridurre il cuneo fiscale. Escalation dazi? Non fa bene all’Italia, essendo un paese ad alta vocazione all’export. Abbiamo necessità di avere mercati aperti, dobbiamo stare attenti ad una escalation in cui ai dazi degli uni, corrispondono dazi degli altri. Tra l’altro l’Europa potrebbe dare grandi risposte, è il mercato più ricco del mondo. Rivedere posizione Russia? Sarà inevitabile avere un’integrazione europea e parlare in chiave europea, se pensiamo di parlare come singoli stati la partita e la sfida è già persa in rapporto agli Stati Uniti e all’America.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tribunale Bari trasferito in “edificio di un imprenditore vicino ai clan”: decreto bloccato in Aula. Pd urla: “Onestà, onestà”

prev
Articolo Successivo

Tribunale Bari, la Camera respinge la sospensione del testo. I deputati di Pd e LeU contro i 5stelle: “Onestà, onestà!”

next