E’ vero che con il censimento dei rom proposto da Matteo Salvini si possono distinguere quelli italiani da quelli stranieri ed espellere questi ultimi? E’ vero che la giunta Raggi a causa del consulente poi arrestato Luca Lanzalone ha asservito i pubblici poteri nelle mani del costruttore Luca Parnasi con atti illegittimi che oggi vengono annullati ragion per cui non si può più fare lo stadio della Roma? Ed è vero che l’assessore Paolo Berdini aveva già capito tutto di questo scandalo un anno e mezzo fa ed era stato cacciato da assessore all’urbanistica proprio per questi motivi?

Questa settimana Marco Travaglio smonta queste tre fake news per il 32esimo appuntamento di Balle Spaziali, disponibile in abbonamento su app e sito di Loft. Su piattaforma e app di Loft sono disponibili, sempre in abbonamento, anche le 31 puntate delle scorse settimane.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PADRINI FONDATORI

di Marco Lillo e Marco Travaglio 15€ Acquista
Articolo Precedente

Belve, Alda D’Eusanio contro la Rai: “Hanno fatto di me carne di porco, mi toglievano i programmi per darli ad altri”

next
Articolo Successivo

La Confessione, Del Debbio: “Berlusconi nel ’93 mi ordinò di scrivere il programma di Forza Italia. Ero così sconvolto che mi persi in autostrada”

next