Alessandro di Battista, ex parlamentare del Movimento 5 stelle, in viaggio negli Stati Uniti con la compagna e il figlio, ha pubblicato su Facebook un video in cui spiega la sua posizione sul caso Aquarius. A un certo punto, se la prende con gli elettori di sinistra: “Perché non si sono indignati quando veniva bombardata la Libia?”. Poi ha concluso il ragionamento così: “Io in Congo ci sono stato e ci ho lavorato. Il futuro degli africani è in Africa. Perché nessuno, in nessuna parte del mondo, deve essere costretto ad andarsene di casa”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Aquarius, Di Battista rompe il silenzio: “Quella intrapresa dal governo unica strada possibile. Non è razzismo”

prev
Articolo Successivo

Governo, Fraccaro (M5s) su nomine viceministri e sottosegretari: “Abbiamo privilegiato competenza”

next