Due premi Oscar per due film entrati nella storia del cinema contemporaneo. Che oggi dice addio allo scenografo cinematografico britannico Michael Dickins Ford, due volte vincitore della statuetta dell’Academy. Ford è morto giovedì scorso all’età di 90 anni. Collaboratore sul set di Steven Spielberg,

Ford ottenne il suo primo Oscar per la miglior scenografia per il film I predatori dell’arca perduta (1981), capitolo iniziale della saga di Indiana Jones e forse il migliore di tutti. Il secondo Oscar per la miglior scenografia lo ottenne per Titanic (1997), il kolossal di James Cameron tra i film più visti nelle sale.

Ford è stato candidato all’Oscar per la miglior scenografia di due episodi Star Wars ideati da George Luca ovvero L’impero colpisce ancora (1980), diretto da Irvin Kershner, e Il ritorno dello Jedi (1983), diretto da Richard Marquand. Come arredatore artistico, Ford ha collaborato per numerosi film, compresi quelli della serie di James Bond, l’ultimo dei quali è stato Golden Eye del 1995.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Top Gun: Maverick, Tom Cruise posta su Twitter la foto del primo giorno di riprese

prev
Articolo Successivo

Suspiria, ecco il trailer teaser del remake di Luca Guadagnino del film di Dario Argento

next