Sergio Mattarella ha fatto più di un errore e pagheremo cara questa insipienza nella gestione della crisi. Però quando Giuseppe Conte ha aggiunto nel suo discorso di accettazione dell’incarico le frasi filo-euro, stava evidentemente mentendo. Tenere il punto su Paolo Savona – indicato al ministero dell’Economia – ha significato, infatti, ribadire che la strategia del governo sarebbe stata il “piano B”. Legittimo, ma andava detto. E magari l’incarico Mattarella lo dava subito a un altro, senza i giorni aggiuntivi concessi per il contratto.

La precipitazione della crisi è un successo per Matteo Salvini, non per il M5S che, infatti, con Luigi Di Maio rilancia istericamente.

Resta che l’unione monetaria e i parametri europei costituiscono la moderna “gabbia d’acciaio” che opprime il futuro dei popoli d’Europa. La nomina di Carlo Cottarelli obbedirà a questa logica e rappresenta l’ennesimo errore.

A opporsi a questa gabbia saranno le forze di marca populista, mentre i filo-euro si compatteranno dall’altra parte (salvo la solita incognita di Silvio Berlusconi). Già si vede la soddisfazione di Matteo Renzi e le fratture dentro Liberi e Uguali. La campagna elettorale si giocherà sulla frattura Mattarella Sì/Mattarella No.

Io sono per il “né con Mattarella, né con Salvimaio” . Ma so già che sarà una posizione molto marginale.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Di Battista: “Mattarella? Faremo richiesta impeachment e speriamo che altri partiti la sostengano”

next
Articolo Successivo

Governo, l’assedio dei giornalisti a Carlo Cottarelli: “Missione impossibile? Devo andare al Quirinale”

next