“Sono preoccupato per la situazione politica del nostro Paese che, a distanza di due mesi, non riesce a formare un governo, e un governo compatto dubito che riesca a esprimerlo”. A dirlo è Giorgio Squinzi, ex presidente di Confindustria e attuale amministratore unico di Mapei. “Un governo tecnico? Può essere una buona cosa – ha concluso il proprietario del Sassuolo – però deve essere capace di tradurre in azione la sua capacità tecnica, e questo lo puoi fare solo se hai alle spalle una maggioranza compatta, e non mi sembra questo il caso”.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

M5s-Lega, Faraone (Pd): “Nostri provvedimenti verranno rimpianti. Salvini e Di Maio? Preparano i cannoni”

prev
Articolo Successivo

Governo, Giulia Grillo (M5s): “Fiduciosa per il nuovo esecutivo. Il contratto? Entro la fine della settimana”

next