Berlusconi? Con lui è impossibile rinnovare l’Italia ed è impossibile intaccare quegli interessi criminali, lobbistici, corporativi che hanno sempre trovato protezione sotto le ali di Berlusconi e di un pezzo del Pd“. Sono le parole di Marco Travaglio, direttore de Il Fatto Quotidiano, nel corso di Otto e Mezzo (La7). “La Lega e il M5S sono i due partiti più estranei a un certo mondo di lobby” – continua – “Il problema è capire se hanno il freno a mano tirato oppure le mani libere. Salvini e Di Maio dovranno chiarire bene che ruolo avrà Berlusconi. Se Salvini dovrà occuparsi di tenere unito il centrodestra e accontentare chi formalmente sta fuori o addirittura contro questo accordo, è evidente che farà interdizione su tutti i punti qualificanti di questo governo”. E sottolinea: “Peraltro, sono tutti punti a costo zero. Le riforme anti-corruzione, contro la prescrizione, contro l’evasione fiscale non solo non costano nulla, ma portano soldi allo Stato. Non sono l’abolizione della legge Fornero, il reddito di cittadinanza e la flat tax, che invece costano un sacco di soldi. Quindi, se dicono di no a quelle riforme, vuol dire che qualcosa non ci hanno raccontato”. Il direttore del Fatto sottolinea: “Mi auguro che Berlusconi sia fuori dal governo, ma sono come San Tommaso: voglio vedere chi sarà il ministro della Giustizia, quello delle Telecomunicazioni e se nel contratto di governo ci saranno norme che possono dare fastidio a un grande corruttore, frodatore fiscale, amico dei mafiosi, come è stato sempre Berlusconi. Io l’ho sentito dare per morto 200mila volte”. Travaglio poi si sofferma su “Loro”, il lungometraggio di Paolo Sorrentino su Berlusconi: “Suggerirei a Di Maio e a Salvini di farsi un bel ripasso, guardando questi film. In “Loro 2” c’è un bellissimo dialogo. Quando la signora Tarantini chiede al marito dove abbiamo sbagliato, lui risponde: “Ci credevamo più furbi di lui”. Ecco, io non vorrei che Di Maio e Salvini si credessero più furbi di Berlusconi, perché i cimiteri sono lastricati di lapidi di persone che si credevano più furbe di lui. Ne abbiamo seppellite tante in questi 25 anni”

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PADRINI FONDATORI

di Marco Lillo e Marco Travaglio 15€ Acquista
Articolo Precedente

Travaglio: “Berlusconi fuori da governo M5s-Lega? Bisogna aspettare nome premier e ministri per capire se è così”

next
Articolo Successivo

Feltri: “Di Maio è un personaggetto. M5s ha preso il 32%? Quasi tutti al Sud. Anche Hitler e Mussolini ebbero tanti voti”

next