Una trentina di giovani, in gran parte attivisti dei centri sociali, ha rimosso uno dei due varchi che il Comune di Venezia aveva posto ieri, sabato 28 aprile, per regolamentare l’afflusso di turisti nel ponte ‘caldo’ del primo maggio. Si tratta del tornello ai piedi del Ponte di Calatrava, a Piazzale Roma. “Non c’entrano con controllo del turismo, non si mettono cancelli ad una città” ha detto Tommaso Cacciari, portavoce del Centro Sociale Morion Venezia