La Procura di Milano ha disposto accertamenti di cui si sta occupando la Digos in merito alla commemorazione di domenica 22 aprile (nel video pubblicato sul canale youtube di Radio Popolare), con tanto di saluti romani e camicie nere, al Campo X del cimitero Maggiore di Milano dei caduti della Repubblica di Salò, organizzata da associazioni di reduci e combattenti con rappresentanti di Forza Nuova, Lealtà e Azione, Casapound e Fiamma Tricolore e a cui hanno partecipato un centinaio di persone. Il dipartimento antiterrorismo, guidato dal pm Alberto Nobili, attenderà la relazione della Digos e poi valuterà l’apertura di un fascicolo ed eventuali iscrizioni nel registro degli indagati.

Nei mesi scorsi, la Procura ha chiesto poi l’archiviazione della posizione di dieci militanti di ‘Lealtà e Azione’ e di ‘CasaPound’, tra cui il leader Gianluca Iannone, indagati per manifestazione fascista e manifestazione non autorizzata, per il blitz del 29 aprile dello scorso anno al Campo X nel corso del quale erano stati fatti saluti romani da circa un migliaio di esponenti di estrema destra schierati accanto alle tombe dei caduti della Repubblica di Salò. Per i pm, infatti, non era emerso l’intento “di raccogliere adesioni ad un progetto di ricostruzione del disciolto partito fascista”, bensì una “finalità meramente commemorativa”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Potenza, picchiava “quotidianamente” alunna disabile di 9 anni: arrestato insegnante di sostegno

next
Articolo Successivo

Migranti, marcia No Tav contro estremisti di destra: 4 italiani fermati dalla polizia francese per gli scontri al confine

next