La Corte di Assise di Palermo ha condannato a pene comprese tra 8 e 28 anni di carcere per la trattativa Stato-Mafia gli ex vertici del Ros Mori (12 anni), Subranni (12) e De Donno (8), l’ex senatore Dell’Utri (12), Massimo Ciancimino (8) e i boss Bagarella (28) e Cinà (12). Assolto l’ex ministro Nicola Mancino. “Questo processo e questa sentenza sono dedicati a Paolo Borsellino, a Giovanni Falcone e a tutte le vittime innocenti della mafia” ha detto il pm Vittorio Teres. Nel video la lettura della sentenza

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vallanzasca, respinta la richiesta di libertà condizionata. Il tribunale: “Deve restare in carcere”

next
Articolo Successivo

Trattativa, Di Matteo accolto tra gli applausi dopo la lettura della sentenza. E un gruppo di cittadini lo ringrazia

next