Dopo 30 anni, Anna Wintour potrebbe lasciare la guida di Vogue Usa e la direzione artistica del gruppo Conde Nast. La Wintour è diventata direttore di Vogue Usa nel 1988, a 38 anni, e secondo indiscrezioni sempre più insistenti rilanciate anche dal New York Post, quello del prossimo settembre potrebbe essere l’ultimo numero diretto da Anna. Iconica maestra di stile, amatissima dal fashion system, si dice che la protagonista de Il diavolo veste Prada (libro e film) sia ispirata a lei: l’autrice nega ma secondo alcuni giornali tra cui il New York Times le similitudini tra le due sarebbero moltissime. La Wintour potrebbe lasciare Vogue dopo il matrimonio tra sua figlia, Bee Schaffer e Francesco Carrozzini, figlio di Franca Sozzani. Intanto l’editore Conde Nast nega fermamente la notizia dell’addio.

 

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Londra, arriva ‘Olivo’: 6 locali che celebrano la cucina italiana made in Sardegna

prev
Articolo Successivo

Fuorisalone 2018, gli appuntamenti da non perdere [LA GUIDA]

next