Tommasa “Titti” Giovannoni, moglie di Renato Brunetta, è stata condannata a 1500 euro di multa con pena sospesa per un tweet diffamatorio nei confronti del ministro dello Sport uscente Luca Lotti. La sentenza è arrivata con un decreto penale di condanna, come riferisce il Messaggero, e si riferisce alla vicenda dei tweet contro il Pd pubblicati per mesi da Giovannoni con un falso account a nome di “Beatrice Di Maio“. Era stata lei stessa a smascherarsi in un’intervista a Libero, assumendosi tutte le responsabilità di quanto scritto.

Il decreto penale di condanna riguarda un solo tweet: quello in cui la donna aveva pubblicato una foto sostenendo che immortalasse Graziano Delrio con alcuni mafiosi. In realtà ritraeva Luca Lotti, Mateo Renzi e Maria Elena Boschi assieme all’allora ministro delle Infrastrutture. Inizialmente, tutti i sospetti si erano concentrati attorno alla cerchia del Movimento 5 Stelle, vista l’omonimia di cognome con il leader Luigi Di MaioNon si trattava, dunque, di una “star della galassia social a 5 Stelle”, come supponeva in un’interrogazione parlamentare il capogruppo del Pd in commissione Affari costituzionali Emanuele Fiano. Né degli “hacker russi filo M5S” evocati da Ernesto Carbone.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pino Galati, indagato l’ex deputato di Forza Italia: “Distraeva fondi comunitari di una fondazione per vantaggi politici”

prev
Articolo Successivo

Pino Galati, indagato l’ex deputato di Forza Italia: “Distraeva fondi comunitari di una fondazione per vantaggi politici”

next