Travolto dallo scandalo della videoinchiesta di Fanpage, Roberto De Luca si è dimesso da assessore al Bilancio del Comune di Salerno. Il figlio del governatore Pd della Campania Vincenzo De Luca lo ha annunciato durante la convention di presentazione delle candidature dem alle politiche presso il Grand Hotel Salerno. Era presente anche il padre e i due sono apparsi visibilmente commossi. De Luca padre è stato visto in lacrime.

Roberto De Luca è salito sul palco e ha dichiarato di rimettere il mandato di assessore “nelle mani del primo cittadino”, il sindaco Pd Vincenzo Napoli, già vice sindaco del padre. Alla convention stanno partecipando i candidati dem alle politiche nel salernitano, tra i quali Franco Alfieri, e dirigenti di partito tra cui Enzo Amendola.

De Luca junior si è dimesso il giorno dopo la pubblicazione di un video sulla testata web Fanpage,it che lo ritrae il 7 febbraio nel suo studio di commercialista mentre discute di appalti di smaltimento delle ecoballe in Campania con un faccendiere dei rifiuti, l’ex boss di camorra Nunzio Perrella, munito di telecamera nascosta. De Luca jr gli indica il nome di un consulente della Regione Campania incaricato della questione ecoballe e poi dice: “Vi faccio chiamare”. Il giorno dopo il mediatore dell’incontro, Francesco Colletta, tratta con Perrella una “quota del 15% comprensiva di Roberto” (assente a questo incontro). De Luca nei giorni scorsi è stato iscritto nel registro degli indagati della Procura di Napoli per corruzione ed è stato sottoposto a perquisizione.

“Il taglio accurato di alcune scene e il montaggio efficace quanto strumentale consegnano al pubblico una visione distorta rispetto alla versione integrale, che si presta a una scandalistica operazione, non certo alla fedele ricostruzione della realtà” ha scritto l’avvocato Andrea Castaldo, difensore di Roberto De Luca, in relazione al video di Fanpage. “Roberto De Luca, nella veste di libero professionista, riceve sedicenti imprenditori, mai prima visti né sentiti, (come si evince dalle prime battute del filmato) grazie a un unico contatto tra il socio di studio e altro libero professionista. Nel corso della riunione – di cui si ribadisce, sono estrapolati abilmente solo pochi passaggi – Roberto De Luca non mostra alcun particolare interesse alla vicenda e si limita esclusivamente ad ascoltare improbabili informazioni”.