La serata dei duetti per tradizione è la migliore. Quindi niente gioco del peggio e del meglio. Ma il meglio del meglio, che arriva quando sale sul palco Gianna Nannini.

Non che ci incanti con la sua Fenomenale, ma, lo sappiamo, la vena creativa della Gianna non è più quella di una volta. Però, se poi le si propone un duetto con Baglioni e la canzone è Amore bello, allora i brividi sono assicurati. Basta guardare il video delle reazioni in sala stampa per capire quello che è successo in quei minuti. E credo che le stesse reazioni ci siano state in milioni di case. Ma è chiaro che così, con Baglioni, la Nannini, quella canzone, i suoi acuti e lo struggente “ultimo oramai”, ti piace vincere facile.

Ma guardate bene cosa è successo, non sul palco, non in sala, ma sullo schermo televisivo. Guardate come la grande performance ha coinvolto la regia televisiva e come il talento di Duccio Forzano è esploso nella scelta delle inquadrature, nei movimenti di macchina, nell’uso del colore, come tutto all’improvviso è stato avvolto in un’espressiva tonalità di rosso. Questo è il bello della diretta, anzi della tv.

All’improvviso la prima serata di Rai uno è un pezzo di un musical hollywoodiano, dei migliori classici, coloratissimi con Gene Kelly primattore e regista.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2018, duetti senza infamia e senza lode. La consegna del premio alla carriera a Milva. Favino si conferma grande rivelazione

next
Articolo Successivo

Sanremo 2018, Giusy Ferreri con gli ex Pooh non funziona. Ron e Alice incantano senza fare pagliacciate

next