È accusato di aver violentato e rapinato numerose escort in varie città un uomo, italiano, che è stato arrestato dagli agenti del Commissariato Centro della Questura di Milano in base a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del capoluogo lombardo.

L’uomo aveva un comportamento ‘serialè secondo gli investigatori ed è accusato di violenza sessuale aggravata e rapina. L’uomo, 51 anni, è stato arrestato a Pisa, dove è stato rintracciato in un albergo nella zona della stazione ferroviaria. Da quanto spiegato, sembra che sarebbe poi dovuto partire giovedì in aereo per raggiungere Mosca. L’uomo avrebbe contattato le escort telefonicamente e dopo aver concordato l’appuntamento andava a casa delle donne, per lo più di origine brasiliana, con alcolici e sonniferi per stordire le vittime, abusare di loro e svaligiare gli appartamenti: complessivamente la refurtiva ammonterebbe a circa 10mila euro in contanti.

Tre i casi accertati a Milano ma altri venti stupri sono al vaglio. L’uomo, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio, non ha una occupazione. Gli agenti del commissariato Centro hanno iniziato le indagini nel 2016 dopo la denuncia arrivata da una escort brasiliana. La donna, confrontandosi con altre, ha scoperto di non essere l’unica vittima del maniaco. Grazie alle telecamere installate nel suo palazzo è stato possibile recuperare l’immagine dell’uomo, individuato nei mesi successivi e considerato autore di una lunga serie di episodi.