La Dakar 2018 prenderà il via il 6 gennaio da Lima, in Perù, per poi concludersi a Cordoba, in Argentina. L’edizione che sta per iniziare, la numero quaranta, vedrà ai nastri di partenza anche il tecnico portoghese Andrè Villas Boas, che ha lasciato la panchina dello Shanghai. Villas Boas sarà al volante di una Peugeot, e accanto a lui con la funzione di copilota siederà il connazionale Ruben Faria, che ha già corso la Dakar in moto. La gara è divisa in 14 tappe della lunghezza totale di 8.793 chilometri, che si snodano lungo gli altipiani di Perù, Bolivia e Argentina. Uomini da battere sono naturalmente i vincitori dello scorso anno: Stephane Peterhansel per le auto e Sam Sunderland per le moto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Morgan EV3, le tre ruote che hanno fatto la storia ora diventano elettriche – FOTO

prev
Articolo Successivo

Audi, conquistato il primato del lusso nel 2017

next