Ricordate Frank M. Rinderknecht? Ma si, l’eccentrico fondatore della Rinspeed. L’azienda svizzera “a prova di futuro” che negli anni ha proposto diverse eccentricità su quattro ruote, se così possiamo definirle: dalla citycar con serra per piante e fiori annessa, fino alle auto anfibie. Passando per una serie di altre soluzioni fantasiose per la mobilità di domani.

Ebbene, proprio lui ha deciso di presentare al prossimo CES di Las Vegas, il top delle rassegne mondiali high-tech, un’altra delle sue trovate. Si chiama Snap (schiocco, letteralmente) e ha la particolarità di un modulo passeggeri che può essere separato dalla base motrice, dotata di ruote sterzanti e spinta da propulsione elettrica.

“La meccanica è in costante evoluzione e diventa presto obsoleta”, fanno sapere gli svizzeri. Dunque la soluzione è quella di “cambiarla” con qualcosa di più moderno all’occorrenza, anche perché è realizzata con materiali riciclabili. Tenendo invece la parte superiore, ovvero il comparto abitativo.

Quest’ultimo, oltre naturalmente ad ospitare passeggeri durante il commuting come un normale abitacolo (senza posto guida, perché la vettura è self driving), può svolgere diverse funzioni: da quella di chiosco/negozio e quella di ufficio itinerante, ma anche di roulotte alla bisogna. E voi lo comprereste…?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tesla, Elon Musk: “manderò la Roadster su Marte col razzo Falcon” – FOTO

prev
Articolo Successivo

Tesla, la boccata di ossigeno per Musk si chiama Pepsi. Ordinati 100 tir Semi

next