Derubato di tutto, anche dei dischi d’oro, il cantante Fausto Leali mostra la sua rabbia su Facebook. Il celebre autore di A chi e Mi manchi, ha documentato dal suo indirizzo social la razzia effettuata nella propria abitazione da quelli che ha definito “4 uomini slavi”, entrati nottetempo tra le quattro mura della sua casa di Lesmo, in provincia di Brescia, e che gli hanno saccheggiato ogni possibile oggetto e cimelio.

“Torni a casa e ti accorgi di questo …. 4 uomini slavi che ti distruggono una casa, la tua dimora dove dovresti sentirti protetto e ti sottraggono tutto quello che hai costruito negli anni … compresi tutti i miei premi e dischi d’oro vinti durante i miei anni di carriera. Ti portano via tutto. Che tristezza!”. Leali ha corredato il post con nove foto che testimoniano gli effetti di una specie di tornado: non solo cassetti e ante spianati, ma anche scatole aperte e perfino foto tolte dalle cornici. Non che il73enne cantante bresciano, vincitore di un festival di Sanremo nel 1989 in duetto con Anna Oxa per il brano Ti lascerò, abbia il seguito del collega Gianni Morandi su Facebook, ma i commenti non sono tardati e sono soprattutto arrivati numerosi per sottolineare con foga la situazione disperata di quell’angolo d’Italia alle prese coi ladri negli appartamenti.

Ringrazia la politica di m. che li protegge… Mi dispiace xche sei un grande cantante ti apprezzo da sempre.. Ma mi dispiace anche x noi che non siamo famosi e tutti i santi giorni subiamo di tutto a causa loro”, gli ha scritto Gabriella. Leali le ha subito risposto: “Ma qui non c’entra essere famosi o no, qui siamo tutti in pericolo”. Sensazione rilevata da centinaia e centinaia di fan che colgono l’occasione per scrivergli dimostrandogli solidarietà ma anche urlando la propria impotenza. “Maledetti bastardi !!!!!! faranno sempre peggio perchè sanno benissimo che tanto resteranno impuniti !!!! sempre che li prendano…..ormai l’Italia è in mano a questi esseri schifosi e a quelli che ci governano che hanno permesso tutto questo !!!!!!”, scrive Anna Rita. “Preg/mo Fausto Leali, sono uno scultore pittore che ha esposto in tutto il mondo. Ho subito sette furti i poco tempo fa al Forte dei mamarmi hanno rubato tutte le sculture esposte: anni di lavoro. Ti capisco…è una vergogna..non faccio nemmeno la denuncia perchè non serve a niente”, aggiunge Vittorio Sodo, raccogliendo anch’esso centinaia di like. Il caso del furto in casa Leali, con annesso sfogo su Facebook, ricorda ciò che accadde nei mesi scorsi ad Adriano Celentano e all’ex Pooh, Roby Facchinetti. Quest’ultimo venne poi subito difeso sempre sui social con un post dal figlio Francesco: “Basta mi sono rotto i c. (…)  Sto andando a comprarmi un arsenale, se qualcuno entra in casa mia con i miei figli non esce vivo! Se lo stato non mi difende lo farò da solo”.