Berlusconi? E’ legittimato da 200 milioni di voti presi“. Così a Omnibus (La7) la deputata di Forza Italia, Laura Ravetto, contesta l’analisi del giornalista de La Nazione, Ettore Maria Colombo, che parla di una auto-nomina del Cavaliere a leader di Forza Italia. La parlamentare adotta un noto tormentone lanciato da Renato Brunetta, il quale, però, giorni fa ha spiegato, nel corso di Otto e Mezzo, che quei ‘200milioni di voti’ presi da Berlusconi nel corso degli anni è frutto di un suo calcolo, precisando che era un numero senza alcun significato statistico, ma solo affettivo. Ravetto poi puntualizza: “Gli elettori di coloro che non ci piace chiamare populisti, ma ribellisti, e che in Italia sono rappresentati dal M5S hanno due strade: o confinarsi nel voto ai 5 Stelle, il che comporterà domani avere la non competenza al governo e delle tasse che distruggeranno la nostra economia oppure votare noi con un programma moderato di soluzioni”