Un Frecciargento Roma-Bergamo, è uscito dai binari nei pressi della stazione ferroviaria di Firenze Castello. Lo sviamento si è verificato nella coda del treno, all’altezza della penultima carrozza., mentre il treno procedeva a velocità moderata, a circa 40 chilometri orari. A essere coinvolto è stato il Frecciargento 8510 partito da Roma alle 9.45 che viaggiava sul Binario 1. A bordo c’erano circa 200 persone, tra passeggeri e personale, ma non ci sono stati feriti. Sul posto è arrivato anche il magistrato Beatrice Giunti, oltre a Polfer, personale delle Fs e Vigili del Fuoco.

Le prime informazioni giunte dal luogo dell’incidente parlavano di un cedimento del carrello della penultima carrozza. Ma le cause dell’incidente sono ancora in corso di accertamento da parte delle Ferrovie e delle autorità di polizia, per cui ancora non ci sono certezze sull’accaduto.

La circolazione ferroviaria, informa Rfi, risulta «rallentata nel nodo di Firenze, sulla tratta Firenze-Bologna. Attualmente i treni percorrono itinerari alternativi. Il traffico ferroviario registra ritardi medi di 60 minuti». Rfi ha già provveduto anche al trasbordo dei passeggeri  su un altro treno per far loro proseguire il viaggio, mentre i tecnici sono ancora al lavoro  per il riposizionamento e l’avvio in officina del convoglio uscito dai binari.