Un controsoffitto di lamiere all’ospedale di Siena è crollato causando il ferimento di 5 persone. Il crollo è avvenuto intorno alle 11.30 in un corridoio che porta al reparto di Medicina nucleare. Le 5 persone, immediatamente soccorse, hanno riportato escoriazioni e ferite lievi. L’area interessata dal crollo è stata interdetta al passaggio. Ancora da chiarire le cause che hanno provocato il cedimento. Secondo la versione online del Corriere di Siena una paziente è rimasta ferita alla testa, medicata al pronto soccorso. Sempre secondo il giornale locale, il controsoffitto è crollato in un corridoio che porta al reparto di medicina nucleare., proprio davanti alle macchinette che distribuiscono snack e bevande. “Andare a farsi curare non può essere un azzardo legato alla staticità delle strutture ospedaliere” afferma il consigliere regionale Stefano Mugnai (Forza Italia), vicepresidente della Commissione Sanità in Regione. Mugnai ha già scritto un’interrogazione urgente per avviare un’inchiesta “sullo stato manutentivo” del policlinico senese e “verifiche di staticità sul sistema dei controsoffitti” della struttura. “Quanto accaduto è un fatto di gravità inaudita – commenta Mugnai – che solo per un caso fortunatissimo non ha prodotto lesioni serie a chi si è trovato a subirlo. Ma andare nei luoghi di cura non può essere un azzardo”. Un’interrogazione è annunciata anche dai Cinquestelle che, con il consigliere regionale Andrea Quartini, denunciano “troppa disinvoltura nel definirsi eccellenti e poca umiltà”, atteggiamenti che “fanno male non solo alla salute, ma alla credibilità di chi amministra e soprattutto fanno male ai cittadini”.