“Giusto mettere la fiducia sulla legge elettorale anche al Senato“. Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, uscendo dall’inaugurazione di alcuni dipinti dalla Chiesa di Santa Marta a Roma. E nonostante il Rosatellim Bis non sia materia di competenza del governo, ma frutto di un accordo parlamentare tra quattro forze politiche (Pd, Ap, Forza Italia e Lega Nord) che assieme ai verdiniani avrebbe una maggioranza pari a tre quarti del Senato, per il ministro Franceschini: “La fiducia necessaria per approvare la legge elettorale in tempi rapidi così come è stato fatto alla Camera. Del resto che la fiducia sia diventato da anni, giusto o sbagliato che sia, uso strumento per portare a termine i provvedimenti non è una novità”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rosatellum al voto finale, la legge elettorale termina il percorso in Parlamento. La diretta dal Senato

next
Articolo Successivo

Legge elettorale, Endrizzi (M5S): “I figli del Porcellum si riproducono e fanno porcate”

next