La piazza che ha contestato ieri Di Battista? Io non so chi fossero quelle persone. Ma mi dicono che ci fosse un ex generale e mi hanno detto anche che questo ex generale qua che fomentava la folla è un ex parlamentare ed ex sottosegretario del governo Ciampi che ha tutto di ex fuorché il vitalizio“. Sono le parole pronunciate ai microfoni de “Il demone del Tardi”, su Radio Popolare, il deputato del M5S, Danilo Toninelli, commentando la gaffe del suo collega Di Battista in piazza Montecitorio. “Alessandro ci ha riso su” – sottolinea Toninelli – “L’ha presa bene, ci mancherebbe altro”. E dopo la stoccata all’ex generale Antonio Pappalardo, fa il suo appello ai suoi seguaci: “Chiedo a quei signori di di venire nei prossimi giorni al Senato per darci una mano a sollevare la piazza insieme a noi, in modo da costringere Pd e altri partiti a votare l’abolizione dei vitalizi. Ci abbracceremo tutti assieme“. “Sta dicendo che chiede la collaborazione dei forconi?”, domandano i conduttori Luigi Ambrosio e Gianmarco Bachi. “Chiedo la collaborazione sui contenuti e sulle battaglie”, risponde il parlamentare M5S, che rifila un’altra frecciata a Pappalardo: “Mi fa semplicemente sorridere che si dica che siamo come gli altri. Noi, che abbiamo restituito un sacco di soldi, che abbiamo già rinunciato alla pensione privilegiata e che facciamo parte di una forza politica che ha restituito 80 milioni”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

La sinistra dimostra di non aver imparato niente da Ernesto Che Guevara

next
Articolo Successivo

Legge elettorale, Lezzi dal palco parla di Mattarella. In piazza il popolo M5s fischia

next