Nel giorno in cui la maggioranza chiede al governo di mettere la fiducia sul Rosatellum bis per blindarlo, anche Alessandro Di Battista (M5S) viene fischiato dalla piazza. Convinto forse di arringare la piazza degli attivisti M5s, arrivati di fronte a piazza Montecitorio nelle prime ore del mattino, il deputato M5s si ritrova invece fischiato dagli ex Forconi legati al generale Antonio Pappalardo. Tra di loro ci sono pure autonomisti lombardo-veneti, neo-borbonici e no-vax. “Dimettiti, abusivo”, gli gridano i contestatori, convinti che tutti i parlamentari siano abusivi (dopo che la Consulta dichiarò incostituzionale l’Italicum) e che le Camere andrebbero sciolte. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rosatellum, Di Battista: “Ennesima porcata del Pd. Questa è una legge contro il M5S”

next
Articolo Successivo

Elezioni Sicilia, Micari designa il figlio di Pio La Torre assessore alla Legalità

next