“È un manifesto politico, una sorta di introduzione al programma elettorale che vogliamo discutere con altri. Dialogo con il Pd? Io ho parlato di sinistra, mi pare che il Pd stia facendo scelte che confermano questo schema molto centrista, è giusto che il Pd faccia la sua campagna elettorale, noi ne facciamo un’altra. Pisapia vuole dialogo con Pd? Lui vuole fare due cose secondo me: organizzare la sinistra e poi ricostruire il centrosinistra. Secondo me deve scegliere di farne una sola. A un certo punto dovrà scegliere. Capisco l’entusiasmo di voler rimettere insieme tutti, non sono pregiudizialmente contrario a questo tentativo però credo che sia impossibile stare insieme perché il Pd non risponde alle domande nello stesso modo in cui rispondo io. Per me non c’è nessuna chiusura, ma un richiamo alle proposte politiche altrimenti facciamo un pasticcio”. Così il segretario di Possibile, Pippo Civati, a margine della presentazione del Manifesto del movimento, al Magna Pars di Milano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Incontro Dems, Damiano: “Pisapia assente? Meglio se fosse stato qui in carne e ossa”

next
Articolo Successivo

M5s, Di Maio accetta la candidatura a premier: “Io indagato? Esclusione per reati gravi, non per querele di altre forze”

next