“È un manifesto politico, una sorta di introduzione al programma elettorale che vogliamo discutere con altri. Dialogo con il Pd? Io ho parlato di sinistra, mi pare che il Pd stia facendo scelte che confermano questo schema molto centrista, è giusto che il Pd faccia la sua campagna elettorale, noi ne facciamo un’altra. Pisapia vuole dialogo con Pd? Lui vuole fare due cose secondo me: organizzare la sinistra e poi ricostruire il centrosinistra. Secondo me deve scegliere di farne una sola. A un certo punto dovrà scegliere. Capisco l’entusiasmo di voler rimettere insieme tutti, non sono pregiudizialmente contrario a questo tentativo però credo che sia impossibile stare insieme perché il Pd non risponde alle domande nello stesso modo in cui rispondo io. Per me non c’è nessuna chiusura, ma un richiamo alle proposte politiche altrimenti facciamo un pasticcio”. Così il segretario di Possibile, Pippo Civati, a margine della presentazione del Manifesto del movimento, al Magna Pars di Milano.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Incontro Dems, Damiano: “Pisapia assente? Meglio se fosse stato qui in carne e ossa”

prev
Articolo Successivo

M5s, Di Maio accetta la candidatura a premier: “Io indagato? Esclusione per reati gravi, non per querele di altre forze”

next