Franchi tiratori nella legge elettorale anche tra le fila del Pd? No, il Pd ha avuto una discussione sofferta, ma trasparente e chiara. Non abbiamo bisogno di nasconderci dietro pseudo-consultazioni”. Così, il ministro della Giustizia Andrea Orlando, a margine di un convegno organizzato dal Foglio. In merito al voto in Aula della componente orlandiana del Pd, lo stesso Orlando ha rivendicato: “Noi siamo persone serie, abbiamo espresso riserve e contrarietà sulla legge elettorale, ma abbiamo votato in direzione e nei gruppi e ci atteniamo a quelle decisioni”. Per poi aggiungere: “Semmai la domanda va rivolta a M5s, per capire se quei numeri che mancano non siano un segno di un malessere crescente in quel il movimento. Se è così, è giusto che lo si dica, perché cambia il contesto. Noi ritireremo i nostri emendamenti se M5S ritirerà i propri. Dopo di che, noi siamo impegnati ad approvare l’impianto generale della legge, non i singoli punti. E sull’impianto generale ci atterremo alle disposizioni del partito“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Consip, Orlando: “Agito come dovevo”. Legnini (Csm): “Ipotesi depistaggio è inquietante, ma aspettiamo esito indagini”

prev
Articolo Successivo

Legge elettorale, Rizzetto vs Fico: “Su preferenze tradimento valori M5S”. “No morale da chi cambia casacca”

next