La corte d’appello di Genova ha condannato a 10 anni di reclusione Franco Bonanini, 65 anni, detto il Faraone, ex presidente del Parco Cinque Terre imputato, insieme ad altri 13 persone, nell’ambito del processo cosiddetto “Parcopoli”. In primo grado il tribunale della Spezia lo aveva condannato a 7 anni e 10 mesi. Tra le accuse quella di associazione per delinquere, truffa, falso ideologico, concussione, calunnia.

Il pg Ezio Castaldi e il pm Luca Monteverde avevano chiesto 10 anni e 6 mesi di reclusione. Secondo l’accusa a Riomaggiore esisteva un sistema di potere che amministrava la cosa pubblica in modo arbitrario. L’indagine della squadra mobile spezzina denominata “mani unte” portò a scoprire, nel 2010, una sorta di “mala gestio” dei fondi comunitari e statali per il Parco delle Cinque terre. Tra gli imputati figurano, tra gli altri, funzionari regionali e comunali, imprenditori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stalking, pensionato condannato in appello a Torino: tormentava 78enne

next
Articolo Successivo

Strage di Viareggio, Ferrovie lo licenziò perché faceva da consulente alle famiglie. La Cassazione: “Giusto allontanarlo”

next