In Senato, il Ministro dello Sport, Luca Lotti, ha attaccato il Movimento 5 stelle, che ha presentato la mozione di sfiducia individuale nei suoi confronti. “A chi oggi sputa sentenze dico: vi aspetto in tribunale. Le sentenze le fanno i giudici non i blog. Chi ha infangato il nome della mia famiglia rinunci all’immunità parlamentare” ha continuato Lotti, riferendosi agli esponenti del M5s, poi messi nuovamente nel mirino alla fine del suo intervento. “Il garantismo a intermittenza di chi un giorno difende i propri sindaci e un altro li scarica è profondamente ingiusto” ha detto il ministro, sottolineando poi che gli esponenti del Pd “non accettano lezioni di moralità da un movimento fondato da un pregiudicato“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consip, Lotti: “Mai avvisato Marroni o qualcun altro dell’indagine. Io a testa alta”

next
Articolo Successivo

L’ex Artini vs M5S: “Trasparenza? Peggio di Forza Italia. Per quello che denunciai dopo espulsione Casaleggio mi querelò”

next