In Senato, il Ministro dello Sport, Luca Lotti, ha attaccato il Movimento 5 stelle, che ha presentato la mozione di sfiducia individuale nei suoi confronti. “A chi oggi sputa sentenze dico: vi aspetto in tribunale. Le sentenze le fanno i giudici non i blog. Chi ha infangato il nome della mia famiglia rinunci all’immunità parlamentare” ha continuato Lotti, riferendosi agli esponenti del M5s, poi messi nuovamente nel mirino alla fine del suo intervento. “Il garantismo a intermittenza di chi un giorno difende i propri sindaci e un altro li scarica è profondamente ingiusto” ha detto il ministro, sottolineando poi che gli esponenti del Pd “non accettano lezioni di moralità da un movimento fondato da un pregiudicato“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consip, Lotti: “Mai avvisato Marroni o qualcun altro dell’indagine. Io a testa alta”

next
Articolo Successivo

L’ex Artini vs M5S: “Trasparenza? Peggio di Forza Italia. Per quello che denunciai dopo espulsione Casaleggio mi querelò”

next