Il 2017 si presenta sotto il nome di Vasco Rossi e non poteva essere altrimenti. Quest’anno ricorrono i 40 anni dal suo esordio discografico. Quest’anno ci sarà il mega evento di Modena, previsto per il primo di luglio, con un concerto che dovrebbe vedere a raccolta qualcosa come duecentomila spettatori. E quest’anno comincia con l’annuncio ufficiale della definitiva rottura con Live Nation e con una nuova collaborazione, piuttosto inedita. Ad annunciare il tutto un comunicato ufficiale di Giamaica Management, che presenta Best Union come “il nuovo soggetto in grado di garantire, attraverso il circuito di vendita on line Viva Ticket, la massima pulizia e trasparenza nella vendita dei biglietti per il concerto Evento, Unico et irripetibile, in quel di Modena… Modena Park, il prossimo 1 luglio.”

Quindi Best Union e Viva Ticket. A tutelare gli spettatori e lo stesso Vasco, però, saranno anche due enti chiamati a ricoprire il ruolo di garanti: “Giamaica, inoltre, informa che porrà S.I.A.E. e Associazione dei Consumatori nella condizione e nel ruolo di verifica delle modalità di vendita dei biglietti, per combattere il mercato secondario”, si legge nel comunicato. Una rottura, quella con Live Nation, che era nell’aria già dal momento in cui, dopo la messa in onda del servizio delle Iene sullo scandalo del secondary ticketing, Vasco aveva sospeso la sua collaborazione. Ora la rottura è definitiva: “Non è stato facile, né tanto meno indolore, dover prendere la decisione di interrompere l’ormai annoso rapporto commerciale con Live Nation, la multinazionale che pare abbia praticato il sistema di mercato secondario nella vendita di biglietti on line. Pur essendone totalmente estraneo, Vasco Rossi, nell’ottica della trasparenza che lo ha contraddistinto in tutti questi 40 anni di Fronte del Palco, ha coerentemente scelto la “resistenza” e, forzatamente, il “cambiamento”. Punto e a capo. Per la nostra festa “epocale” si ricomincia da zero, con l’auspicio di avere identificato un sistema inedito di vendita, rivoluzionario e che rappresenti soprattutto una novità rispetto ai metodi storici.”

Resta ora da sapere chi, fisicamente, affiancherà Vasco e il suo staff per organizzare l’evento. Chi, in sostanza, sostituirà De Luca per quel che riguarda la logistica e la produzione di questo live e anche dei prossimi a venire. Per quel che riguarda Modena, invece, il comunicato ufficiale rimanda al 17 gennaio per ulteriori dettagli. “La data di messa in vendita dei biglietti per l’evento di Modena Modena Park, e le modalità di acquisto saranno comunicate attraverso tutti i canali di informazione ufficiali, in una conferenza stampa che si terrà il 17 gennaio prossimo, presso la sede milanese della S.I.A.E.” L’anno di Vasco comincia da qui.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

VASCO DA ROCKER A ROCKSTAR

di Michele Monina e Vasco Rossi 16€ Acquista
Articolo Precedente

I migliori dischi del 2016 secondo il direttore di Rumore

next
Articolo Successivo

George Michael, David Bowie e le emozioni perdute della musica

next