Niente congresso anticipato. Alla fine il Pd decide di rinviare – senza troppe polemiche – quella che veniva sbandierata come la possibile “resa dei conti” interna. “Rispetteremo le scadenze statutarie”, taglia corto il segretario Matteo Renzi. E se Gianni Cuperlo accenna qualche critica (“Capisco che Renzi non voglia farlo subito, ma facciamolo prima delle elezioni”), la minoranza bersaniana del Pd non vota la relazione del segretario, ma non forza. Anche per il rilancio del Mattarellum da parte di Renzi: “Siamo d’accordo sulla legge elettorale”, rivendica Roberto Speranza. Lo stesso che aveva lanciato la sua candidatura il giorno prima, ora congelata. “Il Congresso? Lo faremo nei tempi giusti. Così si autolegittima Renzi? Io non vedo questo problema. E non temo cacciate dalle liste”, replica invece il deputato della minoranza dem Nico Stumpo. Critico, invece l’altro candidato “congelato”. Enrico Rossi: “Un errore rinviare il Congresso”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Assemblea Pd, Giachetti vs Speranza: “Ora sei per il Mattarellum? Hai la faccia come il culo”

prev
Articolo Successivo

Assemblea Pd, quando Giachetti diceva: “Il degrado del linguaggio della politica non aiuta il Paese”

next