Niente congresso anticipato. Alla fine il Pd decide di rinviare – senza troppe polemiche – quella che veniva sbandierata come la possibile “resa dei conti” interna. “Rispetteremo le scadenze statutarie”, taglia corto il segretario Matteo Renzi. E se Gianni Cuperlo accenna qualche critica (“Capisco che Renzi non voglia farlo subito, ma facciamolo prima delle elezioni”), la minoranza bersaniana del Pd non vota la relazione del segretario, ma non forza. Anche per il rilancio del Mattarellum da parte di Renzi: “Siamo d’accordo sulla legge elettorale”, rivendica Roberto Speranza. Lo stesso che aveva lanciato la sua candidatura il giorno prima, ora congelata. “Il Congresso? Lo faremo nei tempi giusti. Così si autolegittima Renzi? Io non vedo questo problema. E non temo cacciate dalle liste”, replica invece il deputato della minoranza dem Nico Stumpo. Critico, invece l’altro candidato “congelato”. Enrico Rossi: “Un errore rinviare il Congresso”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Assemblea Pd, Giachetti vs Speranza: “Ora sei per il Mattarellum? Hai la faccia come il culo”

next
Articolo Successivo

Assemblea Pd, quando Giachetti diceva: “Il degrado del linguaggio della politica non aiuta il Paese”

next