“Mi chiamo Sergio Zanotti da sette mesi sono prigioniero qui in Siria. Prego il governo italiano di intervenire nei miei confronti prima di una mia eventuale esecuzione”. E’ l’appello video dove appare un uomo, barba lunga e tunica bianca, che sarebbe sequestrato in Siria da diversi mesi. A pubblicare la notizia, con video, è il sito russo Newsfront

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini obbligatori per i bambini che si iscrivono all’asilo nido anche a Trieste

next
Articolo Successivo

Incidenti sul lavoro, Messina: 5 operai cadono in una cisterna. Tre morti

next