La sfida del momento: carnivori contro vegetariani. A confrontarsi, senza esclusione di colpi, tra queste due filosofie di pensiero sono lo scrittore Camillo Langone e la giornalista Giulia Innocenzi. “Io sono un uomo non sono un animale, credo nella gerarchia degli esseri viventi – afferma il saggista -, quindi le condizioni di vita degli animali mi interessano molto relativamente. Gli allevamenti intensivi? Sono un male necessario”. “E’ un’aberrazione da quanto ho potuto vedere in molti allevamenti intensivi. Ci sono animali che ‘vivono’ tra le feci e che mangiano le loro feci“, la replica della giornalista di Servizio Pubblico. Quello degli allevamenti intensivi è solo uno degli argomenti trattati nel programma d’inchiesta ‘Animali come noi’ con Giulia Innocenzi, in onda prossimamente su Rai 2, è in libreria con il libro ‘Tritacarne’  di Luca Sommi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Brescia, macello degli orrori: punita dall’Asl la veterinaria che denunciò

next
Articolo Successivo

Ostia, sequestro da 50 milioni a Balini. Gli affari sporchi sulle concessioni balneari

next