Il 25 ottobre alle ore 15.30 al Polo universitario di Novoli – Firenze – Edificio D/6 – saremo presenti al Forum Nazionale contro la mafia.

Gli argomenti, sempre gli stessi, discussi con gli studenti universitari sono sempre di grande attualità, perché l’accertamento della verità sulla strage di via dei Georgofili non c’è ancora.

In questi 23 anni, tanti ne sono passati dal massacro di via dei Georgofili, abbiamo assistito a una compromissione tale verso i desiderata della mafia, imposti da “cosa nostra” con le stragi del 1993, che ci hanno spinto a pensare che i 277 chili di tritolo usati all’1.04 del 27 maggio 1993, nel pieno centro storico di Firenze, siano ancora lì fumanti e minacciosi.

Ci si pone ancora questa domanda: quel tritolo ancora “caldo” è forse una minaccia latente e mai sopita verso chi vuole a tutti i costi salvaguardare la Carta costituzionale nei suoi valori fondanti, valori, cioè, contro la mafia?

Il 25 ottobre ci concentreremo su questi temi:

Strage di via del Georgofili 27 maggio 1993

“Pentiti” di mafia – Quanto hanno contribuito alla ricostruzione della prova e quanto non hanno detto fino in fondo su quell’infausto 1993.

“41 bis” carcere detentivo speciale – “Severo ma necessario” per la mafia stragista. Oggi dopo solo 20 anni è già in discussione in Commissione giustizia in nome di un garantismo “peloso “.

Saranno con noi:

Il sostituto Procuratore di Palermo Antonino DI MATTEO

Il giornalista scrittore Giuseppe LO BIANCO

L’avv. Penalista Danilo AMMANNATO

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Napoli, rapinato un magistrato della Dda. Si riaccende la polemica sulla sicurezza dei pm antimafia

prev
Articolo Successivo

Platì, il parroco contro il divieto di funerali all’esponente dei clan: “In Chiesa comando io, non lo Stato”

next