“Berlusconi? Con lui siamo diversi, diversi, diversi ma forse non del tutto diversi. Non lo so, ci vedo dentro, grattando, grattando, da avversario naturalmente, un tratto di umanità che mi sento in qualche misura di condividere. Queste sono cose importanti“. Sono le parole pronunciate ai microfoni di Mix24 (Radio24) dall’ex segretario Pd, Pierluigi Bersani, che, con il leader di Forza Italia, festeggia oggi il suo compleanno. “Siamo tutti su una palla che gira per lo spazio” – continua il parlamentare dem – “Non bisogna mai arrivare all’odio, all’aggressività. La paura di morire quando ho avuto l’ictus? Ho avuto la percezione che potesse assolutamente accadere, ma posso dire che non è mica così difficile”. Poi Bersani si pronuncia sul referendum del 4 dicembre: “Il voto è sicuramente importante, ma è stato un errore clamoroso farne una sorta di giudizio di Dio, che ci espone a speculazioni di ogni genere, finanziarie e politiche. Il referendum non è il primo problema degli italiani. Non lo sottovaluto, ma rendiamoci conto c, e lo dico a chi è fuori dall’Italia, alle cancellerie, che se adesso abbiamo due Camere ne avremo due anche dopo, c’è un via vai normativo e lo avremo un po’ anche dopo. Non facciamone una questione, perché il giorno dopo siamo messi come il giorno prima”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ruby Ter, Berlusconi chiede il rinvio dell’udienza per “motivi di salute”

next
Articolo Successivo

Anci, partiti e correnti in lotta per il post Fassino. M5s medita uscita, ma c’è chi propone Appendino alla guida

next